Personal training
Articoli
Libri e prodotti
Calcolatori
CANNABIDIOLO
CBD tutto quello che c'è da sapere
08/08/2019

Cos’è il Cannabidiolo

Il cannabidiolo o CBD  è un metabolita della Cannabis sativa cioè un principio attivo che, dopo aver subito un particolare processo di trasformazione, diviene altamente assimilabile dall’organismo. E’ la seconda sostanza più abbondante presente nella Cannabis, dopo il THC (tetraidrocannabinolo) ma non è psicoattivo e non crea assuefazione come quest’ultimo.

Interessante notare come il Cannabidiolo sia scarsamente idrosolubile: è quindi necessario l’impiego di un grasso per favorirne la solubilità. Ultimamente l’utilizzo di questa sostanza ha subito un notevole incremento tanto da essere ampiamente utilizzate nel settore alimentare (caffè, formaggio ma anche olio e cioccolato per citarne alcuni) e nella cosmesi (spopolano le creme a base di CBD).

Reali benefici del Cannabidiolo

Nel corso degli ultimi anni sono stati fatti diversi studi che hanno evidenziato molteplici effetti benefici del Cannabidiolo. Secondo questi studi il CBD ha effetti rilassanti, antiossidanti, antinfiammatori, favorisce il sonno e sortisce un effetto distensivo contro ansia e panico. Si è rivelato inoltre in grado di ridurre la pressione endooculare ed è un promettente antipsicotico atipicoE’ recentemente comparso tra le terapie antidolorifiche più efficaci nel trattamento del cancro ed è particolarmente utile anche per rallentare alcune malattie neurodegenerative (quali l’Alzheimer). Si è dimostrato inoltre un efficace rimedio contro la schizofrenia, la depressione, l’insonnia e gli stati d’ansia ed alcune forme di epilessia grave

La popolarità del Cannabidiolo è esplosa infatti negli anni 2000, soprattutto dopo che alcuni genitori hanno iniziato a sperimentare il CBD per i loro figli, come opzione di trattamento per le crisi epilettiche resistenti ai farmaci nella rara e grave condizione di epilessia chiamata sindrome di Dravet. La somministrazione di Cannabidiolo, in soggetti affetti da epilessia grave si è rivelata infatti un ottimo coadiuvante per la terapia anticonvulsivante e antidistonica.

Come assumere il Cannabidiolo

Ad oggi non esiste alcuna informazione scientifica che indichi la dose di Cannabidiolo da assumere in ciascuna specifica situazione. Per dare un’indicazione di massima possiamo dire che la dose di CBD consigliata è compresa tra i 4 e i 30 milligrammi al giornoIl Cannabidiolo preso per via orale richiede tra 2,5 e 5 ore per raggiungere la massima concentrazione nel sangue.

Effetti collaterali del Cannabidiolo

Gli effetti collaterali del CBD sono in genere relativamente minori di quelli derivanti dal consumo di cannabis. Tra i tipici effetti collaterali possiamo annoverare una sensazione di affaticamento, la diminuzione dell'appetito e possibili disturbi gastro-intestinali

E’ interessante notare che l’utilizzo a lungo termine del Cannabidiolo, non è ancora ben studiato sugli esseri umani, pertanto sono possibili ulteriori effetti collaterali al momento non noti.

💊DOSAGGIO: da 4 a 30 mg

💪🏻PERIODO CONSIGLIATO:  fase cut

☹️POSSIBILI EFFETTI COLLATERALI: affaticamento, diminuzione appetito, disturbi gastro intestinali

Riferimenti:

  • Cannabiodinolo, Wikipedia
  • CBD, examine.com a research analysis by K.Patel
  • Lower-Risk Cannabis Use Guidelines: A Comprehensive Update of Evidence and Recommendations, Fischer B, et al. Am J Public Health. (2017)
  • Trial of Cannabidiol for Drug-Resistant Seizures in the Dravet Syndrome, Devinsky O, Cross JH, Wright S. N Engl J Med. (2017)
Alessandro Gribaudi
""
Appassionato, Bodybuilder, Fitness blogger
[fbcomments]

Quanto Servono gli Integratori? Affrontiamo Questo Argomento Spesso Controverso
Gli integratori servono per "integrare" e valgono il 5% di una preparazione
Bodybuilding Natural e Doping
Doping e Cultura Fisica: Il mio pensiero
Gli integratori nootropi e le loro applicazioni negli sport di forza e di resistenza
una parola impronunciabile che cela un mondo di benefici