Personal training
Articoli
Libri e prodotti
Calcolatori
Dopo una caduta c’è sempre una risalita
Sono le piccole cose della vita a renderci felici
01/11/2017

Dopo una caduta c'è sempre una risalita... Dopo mesi di cambiamenti, eccomi finalmente di nuovo qua! 🙂 Nei mesi trascorsi sono successi molti episodi e sono cambiate molte cose nella mia vita. Ripartiamo con ordine da dove ci eravamo lasciati.

All’incirca più un anno fa mi trovavo nella situazione in cui facevo un lavoro con persone fantastiche, ma era veramente troppo stressante. Ero sempre molto nervosa, tesa, acida, sul filo del rasoio pronta ad esplodere con chiunque, in particolar modo con le persone a me care e più vicine. Le mie giornate iniziavano alle 6:30 e rientravo a casa dopo le 21 (minimo...), non perché dopo il lavoro uscissi con le amiche, andassi in palestra o facessi qualsiasi cosa per me stessa, ma perché ero sempre a lavorare con ritmi folli in ufficio fino a tarda sera. Nel weekend non appena mi rilassavo, stavo male, mi veniva la febbre o il mal di testa a causa della tensione accumulata durante la settimana. Non avevo il tempo per far nulla, inoltre a causa del ritmo quotidiano, non sentivo nemmeno più né la voglia, nè avevo lo stimolo per allenarmi. Siccome negli anni passati ho sempre avuto problemi di disturbi alimentari, la diretta conseguenza di questo periodo negativo e di questo stile di vita totalmente malsano, è stato il progressivo peggiorare del mio rapporto con il cibo. Fuori casa mangiavo poco e male, ogni tanto saltavo i pasti, mangiavo solo alimenti confezionati, passavano ore e ore in cui ero a stomaco vuoto, bevevo Coca Zero per placare la fame, la sera sempre più frequentemente capitavano episodi di binge eating per via della fame nervosa e implacabile. Per colpa (o in questo caso grazie) al mio passato, anni di studio e ricerche sui temi alimentari, mi sono resa conto che stavo per ricadere nel vortice della malattia. Quel mostro con cui tanto avevo lottato per allontanarlo, sconfiggerlo e seppellirlo, stava per riemergere e tornare al mio fianco.

Così decisi letteralmente di mettere un punto con questo periodo nero per riprendere in mano la mia vita!

Dopo una caduta c'è sempre una risalita

Iniziai con una pausa da tutto per riordinare le mie priorità per tornare a stare bene con me stessa, ritornare in salute ed essere finalmente serena. Per motivi di salute, che via via peggiorava a vista d’occhio, mi imposi/imposero una pausa dal lavoro e da tutto quello stress, orari sregolati, alti e bassi, nervoso che caratterizzavano le mie giornate e stavano facendo crollare la mia mente e fisico.

Così da una semplice to do list delle cose e attività che per mesi e mesi avevo lasciato da parte, passo dopo passo, cominciai la mia lenta risalita verso la luce. Devo ammettere che questo percorso non è stato affatto facile, ci sono stati periodi bui fatti di cadute, ma mi sono sempre rimessa in piedi e ho continuato ad andare avanti, soprattutto anche grazie alla vicinanza e l’aiuto delle persone che amo. Con l’alimentazione mi sono fatta seguire prima da un giovane nutrizionista sportivo, che mi ha aiutato nel periodo più difficile, basandosi su una dieta, un’educazione a mangiare in maniera sana, completa e controllata e la progressiva reintroduzione dei cibi. Dopo mesi e mesi di disordini alimentari e privazione della gran parte dei cibi, questo approccio mi ha aiutata molto a crescere nel mio rapporto con l’alimentazione. Infatti mi divertivo a sperimentare piatti nuovi, sani, colorati e gustosi e mi sentivo sempre più autonoma e indipendente. Parallelamente, dopo più di anno forzato lontano dal mio mondo, dallo sport, dalla palestra, dal fitness, ho finalmente rimesso piede nella mia amata sala pesi! Ho ripreso con gli allenamenti, sentendo il corpo sudare, faticare e lentamente cambiare. Questo mi ha aiutato tantissimo a scaricare tutte le tensioni accumulate, abbassare i livelli di cortisolo, risentire il mio corpo e la mia mente attivi e vivi, provare una fame sana.

Devo dire che da questo periodo ho interiorizzato una lezione importante e fondamentale: nella propria vita sono le piccole cose che fanno la felicità e ci permettono di raggiungere un equilibrio interiore!

Nei prossimi articoli vi aggiornerò sugli sviluppi e i miei nuovi cambiamenti!

Dopo una caduta c'è sempre una risalita

Chiara Ferrari
""
Appassionato
27 Anni
Marketing specialist
Milano
[fbcomments]

I segnali del mostro chiamato ‘anoressia’
Come riconoscere i disturbi del comportamento alimentare
Binge Eating Disorder o Disturbo da alimentazione incontrollata
Il disturbo alimentare del terzo millennio
Tornare ad Amare il Cibo – Il Problema dell’Anoressia
Il percorso dall’odio all’amore per il cibo.