Personal training
Articoli
Libri e prodotti
Calcolatori
E’ davvero indispensabile consumare proteine animali?
Perchè ognuno di noi dovrebbe esser sufficientemente informato per poter tentare anche un'altra strada...
31/08/2019

Per più di 20 anni ho consumato regolarmente prodotti di origine animale ad ogni pasto. Regolarmente iniziavo la giornata facendo colazione con 6-7 uova, a pranzo non mancava mai il classico petto di pollo, a merenda interrompevo qualsiasi attività per mangiare una misera scatoletta di tonno e la sera una bistecca di carne rossa al sangue.

Negli ultimi 3 anni, in seguito ad una serie di esperienze personali, sono arrivato a pormi questa semplice, direi banale domanda: “È veramente necessario consumare carne, uova e latticini per diventare grosso, continuando a far crescere i muscoli?”.

Facendo un po' di ricerca ho constatato che le evidenze scientifiche sono chiare ormai da diversi anni e continuano ad uscirne di nuove ogni mese. Il consumo di prodotti di origine animale è UTILE ma NON INDISPENSABILE per la salute, la sopravvivenza e anche per “far crescere i muscoli”. In quest’ultimo caso in particolare, il consumo di carne, uova e latticini rappresenta una delle tante strade percorribili per aumentare la massa muscolare ma non sicuramente l'unica e l’ineliminabile.

La domanda giusta che bisognerebbe dunque porsi non è quante uova o quanta carne rossa posso mangiare prima che mi faccia male ma piuttosto: “Il consumo di prodotti animali è davvero necessario per conseguire il mio obiettivo?”.

Ad eccezione di alcune popolazioni che vivono in territori coperti dal ghiaccio, come gli eschimesi od in condizioni di estrema povertà, come in alcune zone rurali di India, Cina e Africa, nel mondo occidentale iper-sviluppato, non correremo mai il rischio di morire di fame o di incorrere in carenze proteiche e di altri nutrienti. Al contrario le malattie croniche moderne sono dovute ad una iper-alimentazione.

Gli scaffali dei nostri supermercati sono letteralmente stipati di opzioni di ogni tipo e nuovi prodotti sono lanciati sul mercato ogni minuto.

Per me e presumo per tanti altri, la difficoltà maggiore non è “trovare le proteine” ma riuscire a scegliere tra un’infinità di alternative. Siamo tremendamente fortunati perché possiamo SCEGLIERE anche se molto spesso le nostre scelte ricadono nell’abitudine e nelle tradizioni, o semplicemente decidiamo di mangiare quello che mangiano tutti gli altri senza nemmeno chiederci da dove provengono le pietanze che riempiono il nostro piatto, come del resto ho fatto io per decenni.

Il reale e grave problema è la profonda e dilagante disinformazione - oggi c’e’ ancora chi crede che il latte faccia diventare le ossa forti! Più preoccupante ancora è la carenza di educazione alimentare e di sensibilità verso i problemi ecologici e allo sfruttamento degli animali, tramite allevamenti intensivi.

Sapevate, per esempio, che tutti gli aminoacidi essenziali, i mattoni delle nostre amate proteine, sono di origine vegetale e che li consumiamo indirettamente quando mangiamo carne, uova e latticini?

Il Fabbisogno proteico di uno sportivo vegano
E' vero che un atleta vegan deve consumare più proteine perchè non mangia carne, uova e latticini? La fibra ostacola l'assorbimento delle proteine?

Oppure che non esistono solo le proteine nobili della carne ma esistono proteine complete (contenenti tutti i 9 aminoacidi essenziali) anche nel regno vegetale? Che il valore biologico è un parametro di valutazione degli alimenti che è stato calcolato agli inizi del ‘900 sul fabbisogno aminoacidico dei ratti e che i suoi valori sono per svariati motivi poco attendibili?

La Qualità delle Proteine
Il Valore Biologico delle Proteine?

Che non è necessario consumare proteine complete ad ogni pasto o ad ogni boccone perché se si segue una dieta varia ed equilibrata il nostro corpo dispone di un pool aminoacidico da cui attingere sempre/ad ogni momento per completare le proteine “incomplete” e massimizzare così la sintesi proteica per la crescita muscolare?

Il Mito della Combinazione Proteica
Devo davvero mangiare cereali e legumi insieme? In quali proporzioni?

Più riflettiamo su queste cose e più ci rendiamo conto che forse davvero per anni abbiamo mangiato gli stessi alimenti convinti che fosse il “cibo pulito” e quello di cui il nostro corpo avesse davvero bisogno, senza mai riflettere seriamente sulla provenienza di quello che portavamo alla nostra bocca...se era davvero necessario fare uccidere un altro animale per dei nutrienti che possiamo tranquillamente trovare altrove...almeno nel mondo occidentale industrializzato...Ci sarebbe a questo punto da affrontare un discorso molto più ampio e profondo, riguardante il sentimento di empatia ed il consapevole interesse riguardo le limitate risorse del Pianeta sul quale noi tutti viviamo, ma non voglio annoiarvi con questi discorsi ora...

Se il vostro obiettivo è semplicemente quello di diventare grosso beh mi dispiace deludere le vostre aspettative in partenza perché troverete sempre qualcuno, dall’altra parte del Pianeta, più forte, grosso e tirato di voi! Se foste stati dei fenomeni genetici l’avreste scoperto parecchi

anni fa!

Perché allora assumere certi atteggiamenti ed intestardirsi con regimi alimentari stereotipati se nessuno potrà maigarantirvi un effettivo  ritorno di investimento personale? Perchè seguire il gregge, perchè imporsi una determinata dieta solo perchè lo fanno in tanti?

Affermo questo proprio perché in un passato recente anch’io, come tanti, ero convinto che “esistesse una sola strada,” per lo sviluppo muscolare, una sola dieta... oggi posso sostenere di conoscerne un’altra molto più soddisfacente e percorribile perché non è incentrata solo sui miei bisogni personali, sul mio apparire, sul mio essere grosso ma si rapporta anche e soprattutto ad un tutto armonico e sinergico, permettendomi allo stesso tempo di raggiungere i miei obiettivi.

La strada cruelty-free.

Francesco Pignatti
""
Bodybuilder, Personal trainer, Life coach
The Manager with the Passion for Iron
[fbcomments]

Menno Henselmans
Menno Henselmans ed il metodo Bayesiano applicato al Bodybuilding & Fitness
Uno sguardo all’atleta con Insufficienza renale cronica
Alcuni consigli alimentari possono migliorare i sintomi e rallentare la progressione della malattia
Che cos’è il TDEE e come Calcolarlo – Entra e Scopri il Calcolatore IronManager
il TDEE: Come calcolare il Fabbisogno Calorico Giornaliero Totale