Personal training
Articoli
Libri e prodotti
Calcolatori
La caviglia, spesso ignorata fino a che…
La caviglia, spesso ignorata fino a che...non subiamo un infortunio
20/09/2016

La caviglia è un'articolazione dell'arto inferiore che unisce il piede (sistema composto da 28 ossa) alla gamba ed è stabilizzata, come ogni articolazione, da alcuni legamenti. Purtroppo tra gli sportivi la caviglia, spesso ignorata fino a che... non subiamo un infortunio.

Anatomia

La caviglia deve essere forte per sostenere l'intero peso del corpo ma contemporaneamente elastica e mobile per permettere un'ampia serie di movimenti.

La caviglia comprende le articolazioni tibio-peroneale distale e la tibio-tarsica.

Nell'articolazione tibio-tarsica, le facce articolari sono formate dal mortaio tibio-fibulare e dalla troclea dell'astragalo. La caviglia, in posizione neutra, è un'articolazione abbastanza stabile perché la porzione anteriore della troclea dell'astragalo, che è più ampia, è stretta nel mortaio tibioperoneale.

movimenti più importanti dell'articolazione tibioperoneo-astragalica sono quelli in flesso-estensione (flessione plantare e flessione dorsale), legati alla rotazione dell'astragalo rispetto alla superficie articolare della tibia, e, visto che la superficie anteriore dell'astragalo è più grande anteriormente, la flessione plantare è più ampia di quella dorsale.

Il range di movimento della caviglia è compreso tra i 50° (massima flessione) e i 20° (massima estensione). La flessione è più ampia a ginocchio flesso, per la minor tensione dei muscoli posteriori del tricipite surale. L'articolazione che connette l'astragalo al calcagno, importante anch'essa nel movimento della caviglia, viene definita articolazione sotto-astragalica. Le restanti articolazioni (mediotarsicatarsometatarsica e quelle più distali) interessano movimenti intrinseci dell'avampiede con minore effetto sulla dinamica della caviglia.

Closeup shot of a woman applying moisturizer to her leg and feet. Beauty feet and hands isolated on white background. Young woman touching hands and legs with french manicured nails.

Patologia

La caviglia dolorosa dello sportivo è una condizione molto frequente e spesso costringe a lunghi periodi di riposo. La caviglia è un articolazione molto vulnerabile ai traumi che possono generare lesioni legamentose  e quindi instabilità, ma anche fratture di uno o più malleoli o a volte gravi patologie della cartilagine. Capita inoltre che lo sport praticato a livelli agonistici generi rigidità e dolore dovuto alla formazione di osteofiti (escrescenze ossee) all’interno dell’articolazione. Questa condizione patologica è molto frequente è viene trattata con successo mediante trattamento artroscopico con rapido ritorno allo sport ai livelli precedenti l'inizio della sintomatologia dolorsa.

In caso di caviglia instabile, rigida e/o dolorosa è utile sottoporsi a visite specialistiche dove prescriveranno delle indagini corrette per effettuare la giusta diagnosi. Spesso la terapia fisica e la riabilitazione sono sufficienti a risolvere il problema ma talvolta la chirurgia è necessaria.

In palestra, in particolar modo, è utile dedicare esercizi di mobilizzazione per la caviglia propedeutici per eseguire al meglio esercizi fondamentali come lo squat o complementari come gli affondi o la leg press.

Elisabetta Toniolo
""
1
Fisioterapista
[fbcomments]

I consigli della Fisio
chi sono e cosa vi propongo
Corpo umano e movimento
Scopriamo come funziona il nostro apparato locomotore
Epicondilite (cause, sintomi e trattamento)
cause, sintomi, trattamento