Personal training
Articoli
Libri e prodotti
Calcolatori
L’esperienza di Carla | Obiettivi e strategie nel bodybuilding non agonistico
Come coniugare la vita quotidiana e la passione per il fitness, l'esperienza di Carla
14/03/2019

Buongiorno ragazzi, mi chiamo Carla e sono una “ragazza” di 43 anni appassionata di body building. Forse vi starete chiedendo cosa posso avere da dirvi e perché sono qui, ospite del sito di Fran. Gli ho chiesto se aveva voglia di riservarmi un angolino per chiacchierare con voi, che come me, siete non agonisti.

Molto spesso, durante le sessioni di cardio guardo i video degli youtuber più blasonati, ragazze perfette, con vite impeccabili, sempre al top della forma e penso a quanto io mi senta diversa da loro. Io sono una persona normale, che fa peripezie per  trovare il tempo di allenarsi almeno quattro volta a settimana e seguire una buona alimentazione. Non capita anche a voi? Io ho impiegato tanti anni per arrivare ad un equilibrio ed una buona organizzazione.  Mi ci è voluto molto tempo anche per capire che non posso paragonarmi a chi fa agonismo. Ma se mi guardo allo specchio, in fondo, i risultati si vedono e questo è ciò che realmente mi spinge ad andare avanti su questa strada, nonostante le difficoltà.

Equilibrio, organizzazione ed obiettivi per gli appassionati di fitness "

La scelta di un coach

Negli ultimi anni poi, ho scelto di farmi aiutare da un personal trainer. Essere seguita e accompagnata con professionalità, ha dato una svolta alla mia routine.

Chi mi sta seguendo adesso non sto neanche a dirvelo, ma in un prossimo articolo vi posso raccontare le mie precedenti esperienze e perché no, anche i dettagli del mio percorso con Fran.

Fitness Influencer o Personal Trainer Online?
Due figure online così semanticamente simili e così praticamente diverse

Definizione degli obiettivi

Adesso invece, vorrei focalizzarmi su punto veramente cruciale, ovvero gli obiettivi e come raggiungerli.

Frequentemente mentre mi alleno, o ancor più nello spogliatoio, sento persone decidere sul momento come impiegheranno il loro tempo in palestra: il corso tal dei tali o forse un po’ di sala pesi o magari del cardio. Siamo convinti che questa sia la strategia più efficace? Vi siete mai chiesti quale forma fisica volete raggiungere? Quali risultati volete ottenere con gli allenamenti? Avete un obiettivo chiaro? Molti di voi, risponderanno a queste domande con un vago: voglio dimagrire e tonificare. Due parole che contengono un mondo al loro interno. Innanzitutto dimagrire come? costringersi a diete restrittive fino ad assumere un aspetto scheletrico? Fare un po’ di bicipiti per le magliette estive – se siete maschietti – o qualche affondo – se siete donne – sperando di archiviare velocemente la pratica “prova costume”?. Difficilmente vedremo il nostro corpo cambiare con un approccio così superficiale.

È ovvio che, se non avete mire agonistiche, un impegno a 360° possa sembrarvi pressante ma, in realtà, è solo questione di abitudine e, magari, di seguire alcuni buoni suggerimenti. Quindi, primo step, stabilite il vostro personale obiettivo e non ditelo a nessuno! Fate sì che sia realistico, raggiungibile!. Secondo step siate motivati e costanti!. Un mese dopo l’altro, piccoli miglioramenti vi permetteranno di arrivare sempre più vicino alla forma desiderata e di mantenerla nel tempo, senza eccessiva fatica. Non ci credete? Cosa vi manca per poterci arrivare?

Come trasformare gli obiettivi in realtà

La parola d’ordine è organizzazione! Eh sì, questo è un aspetto fondamentale. Dietro ogni conquista c’è una buona strategia: pianificare i pasti, tenere alto il neat (pasti cosiddetti puliti), allenamenti, stile di vita sano, concedersi dei momenti per sé stessi. Tutte cose importanti, che possono sembrare inconciliabili  con la vita di tutti i giorni, se non si trova il modo di giocare di incastro. Forse i meno giovani, si ricorderanno del Tetris. Antesignano degli odierni videogame, in cui scendevano oggetti di varie forme geometriche e vinceva chi riusciva ad incastrarli tutti sul fondo, senza farli ammucchiare verso l’alto. Ecco, è la stessa cosa. Conciliare tutto per evitare di esaurirsi da un lato ma anche di essere costantemente insoddisfatti per ciò che non si è riusciti a raggiungere dall’altro.

Certo, non è sempre facile, ma con determinazione e pazienza si trova un motivatore pronto a darci i giusti stimoli, un nuovo trick che supplisce al nostro punto debole, o una ricetta sfiziosa che riconcilia con il mondo. L’importante è dare una svolta alla propria routine, qualche piccola trasgressione non compromette mai il lavoro fatto con costanza nel tempo.

L'importanza di superare gli ostacoli

Bene, per oggi è tutto! Se vi fa piacere nei prossimi articoli posso condividere con voi come mi organizzo io, quali scorciatoie percorro per pianificare tutti i miei pasti e vivere serenamente il resto della settimana, come concilio sport e vita privata. Chi pratica body building per passione si è dovuto scontrare almeno una volta nella vita con diverse problematiche: combinare la palestra con lo studio o il lavoro, avere una famiglia o degli amici che non capiscono o osteggiano apertamente le nostre scelte alimentari, avere altri hobby che portano via tempo agli allenamenti. Ma tutti noi, veri appassionati, abbiamo trovato delle soluzioni smart per continuare a perseguire i nostri obiettivi. Nulla è impossibile, se veramente lo vogliamo, ve lo assicuro.

Ci leggiamo alla prossima!

Carla Cozzolino
""
Appassionato, Fitness blogger
[fbcomments]

L’ansia
Conoscerla e riconoscerla per imparare a gestirla
Tempo libero e BodyBuilding: il decalogo del palestrato intelligente
Il Decalogo del Palestrato Intelligente: BodyBuilding e Tempo Libero
Microbiota e obesità: cosa c’è di vero?
Dove origina la nostra salute